Peperoni cruschi

Tipologia Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati

Area di produzione Intera Regione.

Materie prime Peperoni rossi, lunghi.

Caratteristiche del prodotto finito Superficie del peperone raggrinzita, rugosa e friabile al taglio.

Periodo di produzione Da fine agosto a tutto settembre.

Tecnica di lavorazione e conservazione Nel mese di settembre i peperoni vengono legati tra di loro con filo spesso di cotone formando delle lunghe catenelle. Quindi vengono appesi e lasciati asciugare all’aria per più di un mese. Una volta essiccati i peperoni sono pronti per essere spezzettati e fritti in olio di oliva, utilizzandoli per condire altri piatti come baccalà bollito e patate lesse. I peperoni “cruschi” possono essere consumati entro la primavera successiva, conservandoli in ambiente asciutto.

Materiali ed attrezzature per la preparazione Filo di cotone, ago.

Locali di stagionatura e/o conservazione Locale asciutto.

Peperoni cruschi ©
By Italiaonline
Prodotto PAT
Prodotti Agroalimentari Tradizionali
Fonte Servizi Sviluppo in Agricoltura della Basilicata

Seguici su Facebook e scopri il meglio della tavola italiana

Altri prodotti in Verdura, funghi e spezie

Sponsorizzati: