Castagna di Terelle

Categoria del prodotto Prodotti vegetali allo stato naturali o trasformati

Aree di rinvenimento del Prodotto Terelle (FR)

Descrizione del prodotto La castagna di Terelle presenta, a seconda dell'ecotipo: colore marrone chiaro (Primutica), marrone cupo (Pelosella) o rossiccio (Pizzutella); pezzatura che va da piccola (Pelosella e Pizzutella) a grande (Primutica). Il sapore è dolciastro più o meno intenso. Le piante presentano generalmente un'impalcatura molto alta, dalla quale si diparte un "candelabro" costituito da grosse branche eccessivamente verticali, a causa della estrema competizione per la ricerca della luce.

Materiali utilizzati nella tradizione locale Utilizzo di materiali (tini di legno, sacchi di juta) e locali (cantine) per lo stoccaggio e la conservazione del prodotto.

Locali utilizzati nella tradizione locale Locali adibiti alla curatura, asciugatura e conservazione del prodotto

Elementi di tradizionalita' del processo produttivo Ecotipi locali: Pelosella, così denominata per la presenza intorno al picciolo di abbondanti peli bianchi; Pizzutella o Conca così denominata per la forma arcuata ed appuntita; Primutica così denominata per la precocità della raccolta (metà settembre).

Storia tradizionale del Prodotto La coltivazione del castagno è presente nel comune di Terelle da tempi remoti. Numerosi sono, infatti, gli esemplari di castagni secolari presenti nel territorio comunale, che da una prima valutazione dell'età, in base alle dimensioni, è stata stimata di oltre 150-200 anni. Le testimonianze orali dei residenti di Terelle, fanno risalire la diffusione del castagno intorno al 1350, con lo sviluppo demografico del paese. La gente dell'epoca, viste le avverse condizioni pedoclimatiche della zona per la coltivazione di specie erbacee, spinse verso l'impianto di castagneti da frutto da cui utilizzare la farina per l'ottenimento del pane. Ancora oggi le metodiche di lavorazione e conservazione del prodotto rispettano i tempi e i modi della tradizione storica. La riconoscenza ed il rispetto della popolazione locale nei confronti dei castagneti è testimoniata dall'annuale Sagra, che è arrivata alla XXII° edizione.

Tipologia produzione Attiva

Periodo di produzione La raccolta delle castagne avviene manualmente, dalla metà di settembre alla fine di ottobre.

Mercato di riferimento Cassino, Atina ed altri paesi limitrofi.

Castagna di Terelle ©
By Italiaonline Fonte: Thinkstock
Prodotto PAT
Prodotti Agroalimentari Tradizionali
Fonte ARSIAL Regione Lazio

Seguici su Facebook e scopri il meglio della tavola italiana

Altri prodotti in Frutta fresca e secca

Sponsorizzati: