Basilico Genovese DOP

Descrizione del prodotto Il Basilico Genovese DOP si riferisce alla pianta aromatica fresca ottenuta da sementi della specie Ocimum basilicum L. appartenente ad ecotipi o selezioni autoctone liguri.

Zona di produzione La zona di produzione del Basilico Genovese DOP è limitata al solo versante tirrenico del territorio amministrativo della regione Liguria.

Aspetto e sapore Il Basilico Genovese DOP è una pianta con altezza variabile, da media a molto alta, dalle foglie verdi a forma ellittica coi bordi regolari. L’aroma è deciso e caratteritico; sono assenti sentori di menta.

Gastronomia Il Basilico Genovese DOP, in foglie fresche o essiccate, viene utilizzato in svariate preparazioni, in primi e secondi piatti, in focacce e sulla pizza. Piatto tipico della tradizione genovese è la “pasta al pesto”, meglio se trofie. Oggi, del basilico si sperimentano anche insoliti modi d’utilizzo, come ad esempio fare la granita. Il Basilico Genovese DOP si conserva per alcuni giorni al fresco, avvolto in carta inumidita.

Metodo di produzione La coltivazione del Basilico Genovese DOP può essere effettuata tutto l’anno in ambiente protetto e in pieno campo. La coltivazione in serra richiede un continuo ricambio d’aria. Può avvenire su bancale o in piena terra. È vietata la produzione su substrati privi di terreno naturale, che deve essere prelevato nella stessa area in cui si trova l’azienda. La coltura in pieno campo non prevede coperture di alcun tipo e la semina si fa in primavera, mentre la raccolta avviene da giugno a settembre. La semina si fa manualmente così come la raccolta. Le piantine di basilico vengono raccolte una per una quando hanno da due a quattro coppie di foglie. La raccolta avviene su apposite assi di legno e le piante, complete di radici, vengono subito confezionate con carta per alimenti marchiata, mettendo materiale inerte a contatto con le radici per evitare una precoce disidratazione. Per la trasformazione artigianale e/o industriale è necessario impiegare parti di piante integre, con massimo quattro coppie di foglie.

Commercializzazione Il Basilico Genovese DOP si trova in commercio tutto l’anno, fresco, confezionato in carta per alimenti in piccoli mazzi, i cosiddetti “mazzetti”, che raggruppano 3-10 piante intere comprese di radici, o in grandi mazzi, chiamati “bouquet”, da 3 a 10 piante contenute in 10 mazzetti, sempre legati singolarmente. Il prodotto si trova in commercio anche trasformato e surgelato.

Nota distintiva Il Basilico Genovese DOP ha un suo parco dedicato: a Genova Prà esiste infatti il Parco del Basilico. È nato nel 2006 per iniziativa della Provincia, per promuovere lo sviluppo del territorio valorizzando in primis la pregiata produzione del basilico. Oltre a svolgere attività divulgative e di valorizzazione del patrimonio storico-ambientale-gastronomico del ponente genovese, qui ha sede un ufficio tecnico per il supporto operativo dei basilicoltori. Il basilico è inoltre protagonista del Campionato Mondiale di Pesto Genovese al Mortaio.

Storia Il basilico è stato introdotto dai Romani, che attribuivano ad esso proprietà curative, in varie aree del Mediterraneo e da loro è stato portato anche in Liguria. È però con l’introduzione delle serre in agricoltura nel XIX secolo che la pianta di basilico divenne una coltura tradizionale nell’area occidentale del Genovese, espandendosi da lì in tutta la regione.

Basilico Genovese DOP ©
By Italiaonline
Prodotto certificato DOP
Denominazione di Origine Protetta
Scopri i produttori

Seguici su Facebook e scopri il meglio della tavola italiana

  • Consorzio

    Consorzio Tutela Basilico Genovese Dop
    Villa Podestà – Via Prà, 63
    GENOVA
    010 6131908

Fonte Edizioni Pubblicità Italia

Basilico Genovese DOP - Valori Nutrizionali (Valori per 100g di parte edibile)

  • Parte edibile (%): 100
  • Energia (kcal): 39
  • Proteine (g): 3.1
  • Lipidi (g): 0.8
  • Colesterolo (mg): 0
  • Carboidrati disponibili (g): 5.1
  • Zuccheri solubili (g): 5.1
  • Amido (g): 0
  • Acqua (g): 92.3
  • Alcol (g): 0
  • Fibra totale (g): 0
  • Tiamina (mg): 0.08
  • Riboflavina (mg): 0.31
  • Niacina (mg): 1.1
  • Vitamina A retinolo eq. (mcg): 658
  • Vitamina C (mg): 26
  • Vitamina E (g): 0
  • Sodio (mg): 9
  • Potassio (mg): 300
  • Ferro (mg): 5.5
  • Calcio (mg): 250
  • Fosforo (mg): 37
  • Magnesio (g): 0
  • Zinco (g): 0
  • Rame (g): 0
  • Selenio (g): 0
Proteine
Alcol
Carboidrati
Lipidi
Fonte Inran

Ricette con Basilico Genovese DOP

Altri prodotti in Verdura, funghi e spezie

Sponsorizzati: